Vino e cibo Made in Italy conquistano gli USA

italian taste

Si è concluso a New York il Summer Fancy Food, il più grande evento dedicato all’enogastronomia organizzato negli Stati Uniti.

Anche quest’anno il Made in Italy è stato uno dei grandi protagonisti.
Promotore istituzionale del belpaese alla fiera è stata l’Agenzia ICE che, in collaborazione con Federalimentare, Cibus, Tuttofood e Vinitaly, ha selezionato e ha portato grandi e piccole realtà produttive italiane del food negli States.

Al grande show hanno partecipato 330 aziende produttrici del "Made in Italy" raggruppate nel segno di "The Extraordinary Italian Taste", brand che ha contraddistinto i prodotti "authentic Italian". Vino, olio d'oliva, formaggi, pasta e acque minerali sono i prodotti più richiesti oltre oceano, prodotti per cui l’Italia è oggi il primo fornitore degli Stati Uniti.

I dati, presentati durante il Summer Fancy Food, hanno evidenziato una crescita del 22% dell’esportazione di prodotti agroalimentari e del settore vinicolo tra il 2014 e il 2015. Non da meno, nei primi mesi del 2016 è stata registrata una crescita del 5,8%. Percentuali in positivo, dunque, per un indotto che da 3,23 miliardi di euro del 2014 ha raggiunto i 3,98 miliardi nell’anno seguente.

Numerose le attività messe in campo dall'Agenzia ICE, come l’organizzazione di show cooking incentrati sull’esaltazione del prodotto italiano e l’allestimento di un Wine Bar, animato da Vinitaly, per la degustazione delle numerose etichette presentate all’evento.