Vino: Ue-Cina, al via protezione per Prosecco Dop

cina

"Anche il Prosecco Doc è entrato nella lista delle denominazioni tutelate, grazie all'intervento del Governo nell'ambito dei negoziati per la difesa delle nostre indicazioni geografiche europee nella Repubblica popolare cinese". 

Così afferma l’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, definendolo “un risultato importante”, successivo al riconoscimento di protezione ottenuto dal Prosecco superiore Docg di Conegliano Valdobbiadene.

“Questa sorta di tutela progressiva per le due indicazioni geografiche del vino prosecco entro quattro anni dall’entrata in vigore dell’accordo - spiega Giorgio Mercuri, presidente dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari - contribuirà a scoraggiare i contraffattori di entrambi i prodotti. La trattativa per l’accordo tra Commissione europea e Governo cinese è arrivata al round n. 9 di negoziati, e il testo con le caratteristiche delle tutele previste è ormai a buon punto di definizione. Auspichiamo - conclude Mercuri - che il sostegno a una nostra eccellenza, in uno dei mercati esteri ove si verificano i maggiori casi di contraffazione e concorrenza sleale, sia il primo passo di una rinnovata azione del governo a difesa del sistema paese, in un’ottica di collaborazione tra istituzioni e produttori italiani”.