Slow Wine Fair, 26-28 febbraio a Bologna

Il Consorzio Tutela Lambrusco sarà presente con un desk consortile negli spazi di Enoteca Regionale Emilia-Romagna. Presenti anche alcune cantine consorziate con un proprio spazio

La Slow Wine Fair, in programma presso Bolognafiere dal 26 al 28 febbraio, sarà un’ulteriore occasione per scoprire la frizzante energia del Lambrusco in tutte le sue versioni ed esplorare le 6 DOC nelle diverse tipologie produttive. Il Consorzio Tutela Lambrusco sarà presente alla manifestazione con una selezione di vini di alcune cantine associate, offerte in assaggio ai visitatori all’interno del desk consortile negli spazi di Enoteca Regionale Emilia-Romagna (Stand G 1-8, Pad.20).

Per chi desiderasse approfondire ampliando gli assaggi e dialogando direttamente con il produttore, sarà possibile incontrare le tante cantine del Consorzio presenti all’interno dei padiglioni con un proprio banco.

Cercale tra gli espositori della Slow Wine Fair, su:
https://slowinefair.slowfood.it/

Il 20 febbraio, banco d’assaggio con sedici produttori di Lambrusco a Milano

lunedì 20 febbraio dalle 15:30 alle 20:30
Westin Palace Hotel

Il Lambrusco fa tappa nel capoluogo lombardo con “I colori del Lambrusco: bollicine emiliane nel calice”, banco di assaggio organizzato in collaborazione con Ais Lombardia e in programma nella città meneghina lunedì 20 febbraio dalle 15:30 alle 20:30, presso il Westin Palace Hotel, in Piazza della Repubblica 20. L’appuntamento, gratuito ed aperto a operatori del settore, soci AIS e stampa, sarà l’occasione per degustare le diverse sfumature delle bollicine diffuse in più Paesi al mondo, dalle province di Modena e Reggio Emilia. Un’opportunità unica per conoscere da vicino, attraverso gli assaggi, le sei differenti denominazioni che compongono l’ampio universo del Lambrusco.

L’evento permetterà ad enotecari, ristoratori, sommelier, buyer e giornalisti di esplorare l’affascinante palette di colori che nel calice spazia dal rosa tenue al viola intenso ed assaggiare una ricca produzione di vini dalle caratteristiche organolettiche complementari, che vanno dai più freschi ai più strutturati. “I colori del Lambrusco: bollicine emiliane nel calice” permetterà anche di incontrare e conoscere i sedici produttori del Consorzio Tutela Lambrusco presenti all’evento, toccando con mano le diverse declinazioni di un vino sempre più apprezzato a livello nazionale e internazionale per la sua versatilità e immediatezza, ideale per accompagnare i piatti della cucina italiana, ma anche le preparazioni della cucina etnica. A completare il palinsesto dell’evento una masterclass tenuta dal wine educator Filippo Bartolotta, a posti limitati.

L’ingresso al banco di assaggio è consentito solo previa registrazione: per poter accedere è possibile iscriversi inserendo i propri dati nel form a questo link

I soci AIS possono invece registrarsi presso AIS Lombardia come dettagliato qui.

Attività realizzata con il contributo del MASAF, ai sensi del decreto direttoriale n. 553922 del 28 ottobre 2022

Consorzio Tutela Lambrusco. Incetta di medaglie a “The Champagne & Sparkling Wine World Championships”

Fine d’anno spumeggiante per il mondo del Lambrusco, che ancora una volta si conferma tra le bollicine italiane più apprezzate in tutto il mondo. È quanto emerge dall’ultima edizione di “The Champagne & Sparkling Wine World Championships”, il concorso presieduto dal noto critico e massimo esperto di spumanti Tom Stevenson, che ha visto quest’anno la partecipazione di vini provenienti da oltre 21 Paesi.

La competizione, nata con l’obiettivo di promuovere non solo le etichette già affermate ma anche le produzioni nuove e quelle provenienti da regioni meno note, ha consegnato quest’anno ben 13 medaglie, di cui 6 d’oro e 7 d’argento, a vini DOC prodotti da otto diverse cantine del Consorzio Tutela Lambrusco. Due di questi sono inoltre stati decretati “Best in Class” (migliori della classe), uno “con” e uno “senza annata”, e un Lambrusco è stato eletto vincitore nella categoria “World Champion Sparkling Red Wine”. La giuria, composta oltre che da Stevenson anche dai due stimati degustatori Orsi Szentkiralyi MW e George Markus, ha manifestato con questi premi un ottimo apprezzamento per l’universo del Lambrusco.

La lista dei vini premiati è disponibile qui
Per ulteriori informazioni sul concorso:
https://www.champagnesparklingwwc.co.uk/

Modena