Il Lambrusco a Vinitaly 2024 con 16 produttori e tre appuntamenti in programma

Il Consorzio Tutela Lambrusco si prepara a partecipare a Vinitaly, il Salone Internazionale dei vini e distillati e manifestazione di riferimento per il settore che quest’anno è in programma a Veronafiere dal 14 al 17 aprile 2024. Come ogni anno Il Consorzio Tutela Lambrusco sarà presente all’evento nel Padiglione 1 dedicato all’Emilia-Romagna insieme ad una selezione di cantine del territorio, dalla provincia di Modena a quella di Reggio Emilia.

All’interno dello stand consortile (B4-C4) ci saranno 16 produttori che, presenteranno a operatori e professionisti italiani e internazionali le novità e le etichette più rappresentative delle sei DOC del Lambrusco: dal Lambrusco Grasparossa di Castelvetro al Lambrusco di Sorbara, dal Lambrusco Salamino di Santa Croce alle DOC Modena, Reggiano e Colli di Scandiano e di Canossa. Queste le cantine presenti nello stand del Consorzio Tutela Lambrusco, Pad. 1 stand B4-C4: Cantina di S. Croce, Cantina Settecani Castelvetro S.C.A., Cleto Chiarli, Corte Manzini, Fattoria Moretto, Quintopasso, Rinaldini, Soc. Agr. Garuti, Soc. Agr. Vezzelli Francesco, Tenuta Aljano, Tenuta Forcirola – Francesco Bellei & C., Tenuta Vandelli, Tenute Campana, Venturini Baldini, Villa di Corlo, Zanasi Società Agricola S.S. Altre aziende associate al consorzio saranno presenti in fiera con un proprio spazio autonomo.

Per approfondire le bollicine emiliane e le loro sfumature di gusto e di colore saranno in programma anche alcune degustazioni guidate riservate a operatori del settore e stampa. Martedì 16 aprile alle ore 12:30, il primo Master of Wine Gabrielle Gorelli condurrà una masterclass dedicata ai terroir, agli stili e al savoir-faire dei vini Lambrusco: un viaggio alla scoperta delle diverse espressioni delle bolle emiliane nel calice. 

Il calendario delle masterclass organizzate dal Consorzio Tutela Lambrusco non finisce qui. Il 15 aprile alle ore 12:30 in programma la degustazione “Cromoterapia emiliana” che accompagnerà i visitatori alla scoperta di due eccellenze del territorio emiliano, accostando i vini lambrusco in diverse denominazioni e il Parmigiano Reggiano in stagionature differenti. 

Ad arricchire ulteriormente il palinsesto, il 16 aprile alle 14:30 una tavola rotonda con assaggi dedicata alle nuove generazioni del Lambrusco porrà il focus su frizzanti e spumanti e sul loro consumo da parte dei più giovani. L’appuntamento, dal titolo “Lambrusco talks: giovani produttori e vini a confronto su bollicine e nuove generazioni” è organizzato da Assoenologi sezione Emilia in collaborazione con il Consorzio Tutela Lambrusco. Interverranno alcuni produttori di Modena e Reggio Emilia con la moderazione della consulente in digital marketing Sara Piovano.

Gli appuntamenti sono riservati a stampa e operatori e si terranno nella sala Masterclass del Padiglione 1. Per partecipare, fino ad esaurimento dei posti a disposizione, è possibile iscriversi ai seguenti form (è necessario essere già in possesso del biglietto di ingresso alla manifestazione):

Cromoterapia emiliana
lunedì 15 aprile ore 12:30

Rediscovering Lambrusco. Terroirs, styles, savoir-faire
martedì 16 aprile ore 12:30

Lambrusco talks: giovani produttori e vini a confronto su bollicine e nuove generazioni
martedì 16 aprile ore 14:30